NEWS

“CiuriCiuri” inserito nella Guida agli extra vergini 2020 Slow Food

Anche quest’anno il nostro olio extra vergine di oliva biologico “CiuriCiuri”è stato selezionato per la guida agli extra vergini d’italia 2020 a cura di Slow Food.  Una preziosa guida bussola che permette ai consumatori di districarsi nel complesso e articolato mondo dell’olio e le aziende produttrici di olio extra vergine di oliva “buono, pulito e giusto” di farsi conoscere. Orgogliosi di fare parte del presidio Slow Food olio extravergine italiano, un progetto che promuove il valore ambientale, paesaggistico, salutistico ed economico dell’olio, che tutela oliveti antichi, cultivar autoctone e raggruppa produttori che non adoperano fertilizzanti di sintesi e diserbanti chimici. 


Assaggia il tuo olio

Evento dedicato alla degustazione di olio con l’esperto Piero Palanti della guida “Extravoglio”

Sabato 7 marzo dalle ore 11.00 alle ore 14.00 vi aspettiamo presso “Zeno Market”, a Roma in Via Donatello, 65, per la degustazione dell nostro olio bio extravergine di oliva “Ciuriciuri”. Avrete così l’occasione di fare un viaggio sensoriale con l’esperto Piero Palanti. Potrete degustare in abbinamento anche l’olio extravergine di oliva “Ex terra” di Sabino Leone.

Assaggia Ciuriciuri
Assaggia Ciuriciuri

Potatura dell’olivo

La potatura dell’olivo è un’operazione complessa e delicata. Viene effettuata tra gennaio e marzo. Ha lo scopo di non far crescere troppo i rami all’interno permettendo alla chioma di prendere aria e luce.

La massima produttività della pianta infatti è assicurata da chiome ben aperte e correttamente arieggiate.
L’olivo, infatti, è una tipica piante delle zone mediterranee e il suo sviluppo ottimale è garantito dalla presenza di molta luce.

Noi utilizziamo il sistema di potatura a vaso polifonico per permettere alla pianta di aumentare la produttività, ridurre i costi di potature e facilitare la raccolta.


Dop Val di Mazara

Anche quest’anno abbiamo ottenuto la certificazione Dop val di mazara, denominazione di origine protetta, questo significa che le nostre olive devono essere prodotte,lavorate e confezionate nell’intero territorio della provincia di Palermo.


Impiantati i nostri piccoli ulivi

Nel pieno rispetto della qualità, piantiamo i nostri ulivi ,accuratamente selezionati e virus esenti in modo da non pregiudicare il nostro futuro prodotto. 

Per prima cosa , procediamo con lo studio del terreno e con la sua adeguata preparazione evitando possibili  ristagni d’acqua che pregiudicherebbero la pianta stessa,in seguito concimiamo adeguatamente il terreno.e prepariamo  i sesti di impianto che non è altro che la disposizione geometrica delle piante  , noi abbiamo utilizzato  il sesto 5 x 4.

Una volta fatto ciò abbiamo messo a dimora le nostre piante: un buon inizio è tutto.


Disponibile il nostro nuovo olio extravergine di oliva biologico

Terminata la raccolta e il lavoro in frantoio, ecco imbottigliato l’olio nuovo fatto con le bacche delle tre Cultivar: Nocellara del Belice, Biancolilla e Cerasuola.

Terminata la raccolta e il lavoro al frantoio, ecco imbottigliato il nostro olio, ottenuto dalle cultivar Nocellara del belice, biancolilla e carasuola, rigorosamnete frante nelle 24 ore successive alla raccolta e a temperatura controllata.

Il nostro olio ho colore verde giallo, con note positive di fruttato, amaro e piccante le   tre caratteristiche principali per poter definire un extra vergine di qualità. In particola le note di maro e piccante sono dovute alla presenza di preziosissimi componenti antiossidanti chiamati “polifenoli”dotati di diverse proprietà salutistiche.


Un argento per Ciuriciuri all’International Packaging Competition

Ciuriciuri conquista un’etichetta d’argento all’International Packaging Competition, il concorso indetto da Verona Fiere all’interno del Vinitaly, la più grande manifestazione italiana dedicata al mondo del vino, degli spirits e dell’olio.

Il concorso premia lo sforzo delle Aziende che investono in creatività per migliorare l’immagine dei loro prodotti.

Il tema del packaging design è sempre più centrale per la comunicazione, per questo ogni anno una giuria internazionale di designer, art-director e giornalisti proclama il miglior abbigliaggio di vino, olio e distillati.

I campioni iscritti, distribuiti in categorie, sono centinaia e provengono oltre che dall’Italia, da altri Paesi come Francia, Germania, Portogallo e Spagna.